Ancora chiavi??

Inserito il 03 08 2017

Cari amici,

ebbene si: abbiamo una forte passione per le chiavi di tutti i tipi. La storia che c’è dietro alla produzione di questi oggetti e l’evoluzione che hanno avuto nel corso degli anni è molto affascinante: pensiamo solo alle pesanti chiavi medievali, ricche e decorate che si sono trasformate in chiavi elettroniche nella nostra epoca. Incredibile vero?

Oggi vi proponiamo ancora qualche curiosità sulle diverse tipologie di chiavi esistenti, partendo dalle Chiavi a Doppia Faccia.                                                                           Queste chiavi sono quelle che hanno delle incisioni su tutti e due i lati della lama; sono abbinate a serrature con cilindri a lamelle che vengono utilizzate in diversi campi: per cassettiere, per cancelli elettrici e per selettori a chiave in generale. Questo tipo di serratura era quella più utilizzata per le auto e per le moto, mentre adesso si usano di più quelle a Doppia Traccia. Gli scooter invece mantengono le chiavi a doppia faccia.

Cogliamo l’occasione per spiegarvi quindi cosa si intende per Chiavi a Doppia Traccia: utilizzate per lo più dalle case automobilistiche, vengono proposte anche per le porte blindate con degli appositi cilindri di sicurezza. Queste chiavi derivano quindi da un modello di chiavi per auto il cui cilindro utilizza un sistema a lamelle. Il vantaggio di questi cilindri a doppia traccia per le porte è che sono estremamente difficili da scassinare.

Ci sono poi le Chiavi Zeiss: chiamate anche cruciformi o a spillo per la loro forma che ricorda un cacciavite, hanno un profilo a X e tre lati su 4 hanno delle scanalature nelle quali si posizioneranno i Pin. Il lato piatto aiuta a capire il verso di inserimento della chiave. Sono chiavi molto sicure per la loro forma e la loro duplicazione non rappresenta un problema. Le possiamo duplicare anche nel nostro negozio.

La Assa Abloy è una società svedese che produce un tipo di chiave chiamata appunto Chiave di tipo Abloy. Queste serrature hanno un tipo di funzionamento particolare: si tratta di una serie di serrature a cilindro che hanno dei dischi metallici al posto dei Pin; ogni disco presenta una cavità. Quando viene inserita la chiave corretta, i dischi girano di un certo numero di gradi fino ad allinearsi e a sbloccare il sistema di chiusura. Si tratta di serrature molto difficili da forzare e sono diffuse soprattutto in America; in Italia trovano uso nelle grosse catene per motociclette.

Ultima tipologia di cui parliamo oggi, sono le Chiavi Tubolari, così chiamate per la loro forma a tubo. Le serrature abbinate sono delle serrature a cilindro nel quale i Pin sono disposti circolarmente lungo il perimetro del cilindro stesso. Il grande vantaggio è che risultano più difficili da forzare con il grimaldello rispetto ai cilindri universali. Vengono impiegate nelle serrature per hard disk estraibili dei computer e per la sicurezza del materiale elettronico in generale, per i lucchetti blocca-disco delle moto.

Avete visto come un oggettino semplice semplice qual’è la chiave, può assumere declinazioni così diverse? Settimana prossima vi parleremo invece di una delle ultime frontiere: i sistemi Master Key e le Keycard.

A presto,

Marcello Guerrieri.

 

 

 

 

 

Prodotti consigliati

Altri Post

0 commenti

Lascia un commento

Tutti i commenti sul blog sono controllati prima della pubblicazione

Cerca nel negozio